Direzione Aziendale  INFORMAZIONI: COME FARE PER...
 Direzione Generale  Direzione Amministrativa  Direzione Sanitaria
Handicap Legge 104/1992

CHI HA DIRITTO
La persona che presenta menomazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che ha difficoltà di apprendimento, di relazione,  difficoltà a svolgere attività lavorativa e tali da determinare situazioni di svantaggio sociale, può avere riconosciuta la condizione di portatore di handicap allo scopo di ottenere i benefici sanitari e sociali previsti dalla legge.
Modalità di presentazione della domanda di Invalidità Civile dall'1.1.2010

A decorrere dall'1.1.2010 le domande per il riconoscimento dello stato di invalidità civile, cecità civile, sordità civile, handicap e disabilità, complete della certificazione medica attestante la natura delle infermità invalidanti, sono presentate all'INPS esclusivamente per via telematica


1. Il cittadino si reca dal medico certificatore. La "certificazione medica" può essere compilata dal medico solo on line, sul sito internet dell'istituto www.inps.it. Il medico, dopo l'invio telematico del certificato, consegna al cittadino la stampa firmata, che dovrà essere esibita all'atto della visita, e la ricevuta di trasmissione con il numero di certificato.
L'elenco dei medici certificatori accreditati, in possesso di PIN è pubblicato sul sito INTERNET.

2. Il cittadino, in possesso del PIN, compila la "domanda" esclusivamente on line collegandosi sul sito internet dell'INPS www.inps.it e abbina il numero di certificato indicato sulla ricevuta di trasmissione rilasciata dal medico certificatore entro il termine massimo di trenta giorni.

3. La domanda e il certificato abbinato sono trasmessi all'INPS telematicamente. L'avvenuta ricezione della domanda è attestata dalla ricevuta rilasciata dalla stessa procedura. L'Inps trasmette telematicamente la domanda alla ASP.

La domanda può essere presentata anche tramite i Patronati, le Associazioni di categoria o gli altri soggetti abilitati.



Notizie circa le pratiche di riconoscimento L.104 possono essere richieste di persona, o per delega, esclusivamente presso la Segreteria di Coordinamento delle Commissioni Mediche.
Dopo 180 gg. dalla visita si può richiedere fotocopia del verbale.

Ricevimento:

martedì e giovedì dalle ore 9 alle 12
Via Papa Sergio I n.5 presso P.O. Enrico Albanese

L'utenza potrà rivolgersi per informazioni di carattere generale ai seguenti numeri telefonici attivi tutti i giorni dalle ore 9,00 alle ore 12,00:

  • per informazioni su pratiche di L.   104/92 e contestuali (inv.  civ. + L.  104/92): tei. 091/7037033-091/7037034;


ALCUNE AGEVOLAZIONI PREVISTE DALLA Legge 104/92

CHI

CHE COSA

QUANDO

CONDIZIONI

Agevolazioni per genitori di persone con handicap

Prolungamento del periodo di astensione facoltativa o due ore di permesso giornaliero retribuito.

Fino a tre anni di vita del soggetto disabile.

Il soggetto disabile deve trovarsi in situazioni di gravità (ex art. 3 comma 3 L. 104/92)

Lavoratrice madre o lavoratore padre anche adottivi e affidatari.

Tre giorni di permesso mensili retribuiti, o due ore di permesso giornaliero retribuito (max 18 ore mensili)

Dopo i tre anni di vita del soggetto disabile

Il soggetto disabile non deve essere ricoverato in istituto; dopo il 18° anno di vita è richiesta la convivenza con i genitori beneficiari.

Diritto di scegliere, ove possibile, la sede di lavoro più vicina al proprio domicilio e diritto a non essere trasferito senza il proprio consenso ad altra sede.

Non sono richiesti limiti di età del soggetto disabile.

Necessità di assistenza continuativa.

Agevolazioni per familiari di persone con handicap in situazioni di gravità

Parenti e affini

Tre giorni di permesso mensili retribuiti

Non sono richiesti limiti di età del soggetto disabile

Il soggetto disabile non deve essere ricoverato a tempo pieno.

Diritto di scegliere, ove possibile, la sede di lavoro più vicina al proprio domicilio e diritto a non essere trasferito senza il proprio consenso ad altra sede.

Non sono richiesti limiti di età del soggetto disabile

Necessità di assistenza continuativa

Agevolazioni per i lavoratori con handicap in situazione di gravità Lavoratore portatore di handicap in situazione di gravità.

Tre giorni di permesso mensili retribuiti o due ore di permesso giornaliero retribuito (max 18)

Diritto di scegliere, ove possibile, la sede di lavoro più vicina al proprio domicilio e diritto a non essere trasferito senza il proprio consenso ad altra sede.

Non sono richiesti limiti di età del soggetto disabile

E' ammissibile il cumulo dei benefici spettanti allo stesso lavoratore nella sua duplice condizione di soggetto portatore di handicap in condizione di gravità e di familiare convivente di persona handicappata grave.




AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI PALERMO - P.IVA
05841760829